Stampa 

La scelta dei pavimenti .

 

Uno dei momenti piu' importanti nella ristrutturazione di un immobile è la scelta dei pavimenti . L' importanza di tale selezione spesso viene ridotta ad una valutazione sull' esclusivo carattere di finitura , trascurando gli aspetti tecnici . C'e' una stretta correlazione , ad esempio , tra la funzionalità degli ambienti e il tipo di pavimentazione che li caratterizza . In cucina , dove inevitabili sono la caduta di liquidi e di cibo , potrebbe essere inopportuno installare un parquet ; I pavimenti in legno sono molto delicati , poco resistenti alle macchie e all' assorbimento di liquidi .

Nell' ingresso di un abitazione , dove è frequente il passaggio delle persone , sarebbe opportuno utilizzare un pavimento resistente all' usura e alle abrasioni . Errore frequente è l' installazione di un parquet al di sopra di un pavimento riscaldato ; il legno non è un materiale che consente la trasmissione del calore , e cio' provocherebbe un dispendio inutile di energia riscaldante .

Fatte queste considerazioni analizziamo le diverse caratteristiche tecniche che definiscono la qualità di un pavimento .

 

La resistenza all' abrasione .

Metodo applicabile alle sole piastrelle di ceramica non smaltate. Il metodo di prova e l’espressione dei risultati sono uguali a quelli riportati nelle precedenti Norme Europee (EN 102). È stata apportata solo una modifica per quanto riguarda il materiale da usare per la calibrazione dello strumento. La procedura di taratura rimane invariata.

Per i pavimenti in legno si usa il taber test . Questo permette di determinare, attraverso un'abrasione roratoria con parametri standardizzata , i giri necessari perchè la superfice mostri i primi danni.Più giri occorreranno per arrivare al danneggiamento visibile, migliore sarà la resistenza e quindi la classe di utilizzo.



La caratteristica antisdrucciolo .

Individuare l’indice “R” di resistenza allo scivolamento, in funzione dell’angolo di inclinazione con cui una persona fisica che cammina sul piano inclinato non è più in grado di mantenere l’equilibrio.



Resistenza alle macchie

Metodo applicabile a tutte le superfici di esercizio per determinare la resistenza alle macchie. Ognuno degli agenti macchianti deve essere mantenuto per 24 ore su almeno 5 campioni di prova la cui superficie di esercizio è stata preventivamente pulita ed essicata. La rimozione degli agenti macchianti avviene per fasi successive avvalendosi di diversi agenti pulitori e procedure di pulizia.



Resistenza chimica .

La resistenza chimica è la capacità dello smalto di tollerare a tmperatura ambiente il contatto con sostanze chimiche (di uso domestico, macchianti, additivi per piscine, acidi e basi) senza subire alterazioni di aspetto.



Resistenza a flessione .

La resistenza alla flessione è un valore limite di carico applicato su tre punti che la piastrella può sopportare senza arrivare a frattura. Il valore viene espresso in N/mm2 e la norma ISO 10545/4 stabilisce i valori minimi .