cas_6.jpg.jpg

L’agevolazione fiscale consiste in detrazioni dall’Irpef (Imposta sul
reddito delle persone fisiche) o dall’Ires (Imposta sul reddito delle
società) ed è concessa quando si eseguono interventi che
aumentano il livello di efficienza energetica degli edifici esistenti.
In particolare, le detrazioni sono riconosciute se le spese sono state
sostenute per:

  •  la riduzione del fabbisogno energetico per il riscaldamento 
  •  il miglioramento termico dell’edificio (coibentazioni - pavimenti - finestre, 

comprensive di infissi)

  •  l’installazione di pannelli solari 
  •  la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale. 

Le detrazioni, da ripartire in dieci rate annuali di pari importo, sono riconosciute nelle
seguenti misure:

  •  55% delle spese sostenute fino al 5 giugno 2013 
  •  65% delle spese sostenute  dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2014 per interventi sulle singole unità 

immobiliari

  •  dal 6 giugno 2013 al 30 giugno 2015, se l’intervento è effettuato sulle 

parti comuni degli edifici condominiali, o se riguarda tutte le unità
immobiliari di cui si compone il singolo condominio

  •  50% delle spese sostenute  dal 1° gennaio 2015 al 31 dicembre 2015 per interventi sulle singole 

unità immobiliari

  •  dal 1° luglio 2015 al 30 giugno 2016 per interventi sulle parti comuni 

degli edifici condominiali o che interessino tutte le unità immobiliari di cui
si compone il singolo condominio.
Dal 1° gennaio 2016 - per i condomini dal 1° luglio 2016 - l’agevolazione sarà invece
sostituita con la detrazione fiscale prevista per le spese di ristrutturazioni edilizie.

______________________

Chi può usufruirne ?

Possono usufruire della detrazione tutti i contribuenti residenti e non residenti, anche
se titolari di reddito d’impresa, che possiedono, a qualsiasi titolo, l’immobile oggetto
di intervento.
In particolare, sono ammessi all’agevolazione:

  •  le persone fisiche, compresi gli esercenti arti e professioni 
  •  i contribuenti che conseguono reddito d’impresa (persone fisiche, società di 

persone, società di capitali)

  •  le associazioni tra professionisti 
  •  gli enti pubblici e privati che non svolgono attività commerciale.

 Tra le persone fisiche possono fruire dell’agevolazione anche:

  • i titolari di un diritto reale sull’immobile 
  • i condomini, per gli interventi sulle parti comuni condominiali 
  •  gli inquilini 
  •  coloro che hanno l’immobile in comodato.

 

Con decreto ministeriale del 19 febbraio 2007 (successivamente
modificato dal decreto 7 aprile 2008) sono stati individuati gli
interventi ammessi all’agevolazione fiscale. Essi riguardano: la
riqualificazione energetica di edifici esistenti, gli interventi
sull’involucro degli edifici, l’installazione di pannelli solari, la
sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale.

___________________

Riqualificazione energetica di edifici esistenti

  

Per questi interventi il valore massimo della detrazione fiscale è di 100.000 euro.
Rientrano in questa tipologia i lavori che permettono il raggiungimento di un indice
di prestazione energetica per la climatizzazione invernale non superiore ai valori
definiti dal decreto del Ministro dello Sviluppo economico dell’11 marzo 2008 -
Allegato A.

Non è stato stabilito quali opere o impianti occorre realizzare per raggiungere le
prestazioni energetiche richieste.

L’intervento, infatti, è definito in funzione del
risultato che lo stesso deve conseguire in termini di riduzione del fabbisogno annuo
di energia primaria per la climatizzazione invernale dell’intero fabbricato.

____________________

Interventi sugli involucri degli edifici 

Per tali interventi il valore massimo della detrazione fiscale è di 60.000 euro.
Si tratta degli interventi su edifici esistenti, parti di edifici esistenti o unità
immobiliari esistenti, riguardanti strutture opache orizzontali (coperture, pavimenti),
verticali (pareti generalmente esterne), finestre comprensive di infissi, delimitanti il
volume riscaldato, verso l’esterno o verso vani non riscaldati, che rispettano i
requisiti di trasmittanza “U” (dispersione di calore), espressa in W/m2
K, definiti dal
decreto del Ministro dello Sviluppo economico dell’11 marzo 2008 e successivamente
modificati dal decreto 6 gennaio 2010.

 

___________________

Installazione di pannelli solari

Per tali interventi il valore massimo della detrazione fiscale è di 60.000 euro.

Per interventi di installazione di pannelli solari si intende l’installazione di pannelli
solari per la produzione di acqua calda per usi domestici o industriali e per la
copertura del fabbisogno di acqua calda in piscine, strutture sportive, case di
ricovero e cura, istituti scolastici e università.

I fabbisogni soddisfatti con l’impianto di produzione di acqua calda possono
riguardare non soltanto la sfera domestica o le esigenze produttive ma, più in
generale, l’ambito commerciale, ricreativo o socio assistenziale.
In pratica, possono accedere alla detrazione tutte le strutture che svolgono attività e
servizi in cui è richiesta la produzione di acqua calda. 

___________________

Sostituzione di impianti di climatizzazione invernale .

Per tali interventi il valore massimo della detrazione fiscale è di 30.000 euro

Per lavori di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale si intende la
sostituzione, integrale o parziale, di impianti di climatizzazione invernale esistenti
con impianti dotati di caldaie a condensazione e contestuale messa a punto del
sistema di distribuzione.
Per fruire dell’agevolazione è necessario, quindi, sostituire l’impianto preesistente e
installare quello nuovo. Non è agevolabile, invece, l’installazione di sistemi di
climatizzazione invernale in edifici che ne erano sprovvisti.

 _________________ 

Le spese ammesse in detrazione comprendono sia i costi per i lavori
edili relativi all’intervento di risparmio energetico, sia quelli per le
prestazioni professionali necessarie per realizzare l’intervento stesso
e acquisire la certificazione energetica richiesta.

 

per approfondimenti  clicca qui