cas1.jpg

 

Dicembre 2016

 

Termovalvole, il Milleproroghe rinvia l’obbligo al 30 giugno 2017

di Alessandra Marra

Slittano di sei mesi i controlli sugli impianti di riscaldamento in condominio e le multe da 500 a 2.500 euro 

 continua a leggere 

__________

Scia 2  e le semplificazioni 

Scia 2: scendono a 5 le attività edilizie

Il decreto, che modifica il Testo unico dell’edilizia (Dpr 380/2001), individua le cinque procedure edilizie principali: attività di edilizia libera, Comunicazione di inizio lavori asseverata (Cila), Segnalazione certificata di inizio attività (Scia),  permesso di costruire e Scia alternativa al permesso di costruire. Scompaiono quindi la Dia e la Cil.
 
Per rendere più facile la consultazione, in allegato al provvedimento c’è una tabella che, in corrispondenza del lavoro da eseguire, riporta la procedura richiesta e il titolo edilizio necessario.

continua a leggere 

fonte istituzionale 

___________________

Ottobre 2016

Consigli per una diagnosi igrotermica a regola d’arte

a cura di Alessandro Panzeri

Sempre più spesso nell’attività professionale capita di avere a che fare con situazioni in cui viene richiesto un intervento risolutivo per problemi connessi all’umidità e alla formazione di muffa negli edifici; spesso e purtroppo, la via nazionale per sollevare e risolvere i problemi prevede contenziosi infiniti per via giudiziaria per individuare cause e responsabilità tra progettisti, imprese di costruzione, imprese subappaltatrici, direttori lavori, immobiliari, proprietari, conduttori e condomini.

Nel nostro settore il contenzioso generalmente si innesca dal verificarsi di patologie come muffe, macchie di umidità, condensazioni interstiziali, ammaloramenti delle facciate, molto spesso in edifici appena consegnati o di pochi anni, oppure su edifici e appartamenti esistenti che “non hanno mai avuto problemi in precedenza” a detta dei soggetti coinvolti. 

continua a leggere 

________________________

settembre 2016

Valore immobile: come annullare il riclassamento del fisco .

Il fisco non può rideterminare il valore di un immobile solo sulla base di elementi presuntivi come il confronto con altre abitazioni dello stesso quartiere, senza accertare le effettive condizioni dello stabile (manutenzione, aspetto estetico, ristrutturazioni avvenute nel corso degli anni, ecc.). Né può basarsi sul confronto con immobili omogenei dal punto di vista architettonico, ma collocati in altri rioni dove però il flusso del traffico è diverso, circostanza che, come noto, incide notevolmente sul valore di un immobile. Il mancato rispetto di questi crismi e di una adeguata motivazione del riclasssamento implicano la possibilità, per il contribuente, di ricorrere davanti al giudice e, in quella sede, dichiarare nullo l’atto dell’Agenzia delle Entrate. 

continua a leggere 

_________________ 

luglio 2016

______________

Maggio 2016 

quadro sinottico degli schemi piu' frequenti di abitazioni milanesi con impianto termico autonomo .

scarica cliccando qui . 

________________

Vendere o affittare un immobile .Due articoli come riferimento . Un immobile per essere vendibile o affittabile  deve avere dei requisiti ben precisi. Tra questi, avere tutta la documentazione necessaria è un obbligo imprescindibile. Per la venditaa , spesso prevedendo di poter avere tutto in tempo, si avvia la trattativa sino al compromesso senza avere tutto ciò che occorre. Il venditore però , già dalla accettazione della proposta d’acquisto e/o dal compromesso, si impegna a garantire la commercialità dell’immobile entro una data ben precisa. Non rispettare i tempi di vendita quindi, può far incorrere a penali molto onerose (caparra). 

continua a leggere se devi vendere

continua a leggere se devi affittare 

_________________

 

 Aprile 2016

 clicca qui per i parati LEROY MERLIN

clicca qui per i parati IKEA 

clicca qui per carta da parati personalizzata

 ______________________  

scarica il prontuario dei titoli abilitativi  in edilizia  1,4 mb pdf 

clicca qui per scaricare 

  _________________

Marzo 2016

appaltatore e committente  

le regole del gioco  in un quadro sinottico 

scarica il quadro in pdf 

 

___________

 

da planimetria catastale a idea progettuale . tempo 3 h 

(video : 30 mb ) 


____________

febbraio 2016

 

Esiste un modo veloce, semplice ed economico per verificare se una lastra di vetro è basso emissiva. Bisogna capire non solo se la pellicola basso emissiva è stata applicata, ma anche se è situata nel lato corretto. Per farlo è sufficiente avvicinare alla lastra una fiamma, ad esempio di un accendino, e vedere di che colore appaiono le fiamme riflesse.  
continua a leggere 

___________

febbraio 2016

A partire dal mese di aprile 2016 si dovrà utilizzare, in modo tassativo, solo il nuovo software Docfa 4.00.3, in quanto l’utilizzo del precedente non consentirà la predisposizione di documenti idonei all’accettazione presso gli Uffici Provinciali – Territorio. 

Il software Docfa permette la compilazione del modello di "Accertamento della Proprietà Immobiliare Urbana".
Con questo modello si possono presentare al Catasto dichiarazioni di fabbricato urbano o nuova costruzione (accatastamento), dichiarazioni di variazione e di unità afferenti ad enti urbani.

Fino alla fine del mese di marzo 2016 sarà consentito al professionista di utilizzare, in via transitoria, anche la versione precedente (4.00.2) del software Docfa, con la sola eccezione delle dichiarazioni di variazione rese ai sensi dell’art. 1, comma 21, della legge 28 dicembre 2015 (c.d. svuota impianti), per le quali si dovrà, invece, utilizzare esclusivamente la nuova versione 4.00.3 del software. 

continua a leggere 

_________ 

 

 

 

gennaio 2016 _ 

Lavori edilizi 2015-2016: quando serve CIL, CILA o SCIA (e quando nulla) 

Negli ultimi anni le normative che regolano i permessi e le autorizzazioni per i lavori edilizi si sono accavallate più volte. Una vera e propria valanga di modifiche e “semplificazioni” hanno cambiato i connotati della disciplina autorizzatoria: ciò che prima era un intervento soggetto a permesso di costruire è diventato ora un lavoro che richiede una più semplice CILA (si pensi, ad esempio, ai lavori di frazionamento e accorpamento delle unità immobiliari). 

 

continua a leggere